GOURMET GRUBB: il gelato che non ti aspetti

Dopo una lunga giornata sotto il sole battente del Sudafrica, un bel gelato fresco potrebbe ingolosire chiunque. No?

Ecco perché, oggi, ti voglio parlare del gelato di Gourmet Grubb. La start-up con sede a Cape Town che ha l’obiettivo di far conoscere, al grande pubblico, il mondo e le potenzialità degli insetti alimentari.

Sì, hai capito bene. Effettivamente il gelato di Gourmet Grubb è un pò particolare..
Viene prodotto utilizzando EntoMilk, un sostituto del latte a base di larve di mosca soldato nera.

D’altronde, EntoMilik, deriva da entomofago ovvero colui che si nutre di insetti…

Cos’è quella faccia!? Non avrai mica cambiato idea! Provare non costa nulla, magari, una volta assaggiato, non ne potrai più fare a meno 😉

Il gelato di Gourmet Grubb è composto da ingredienti naturali, come miele crudo, cacao, spezie e burro di arachidi biologico ed è cinque volte più ricco di proteine ​​rispetto ai normali latticini.

Leah Bessa, che ha co-fondato Gourmet Grubb nel 2017 afferma:
“Gli insetti sono intrinsecamente ricchi di grassi, proteine ​​e sali minerali. In particolare la mosca soldato nera ha un contenuto proteico e grasso paragonabile alla carne bovina, nonché dosi di zinco, ferro e calcio molto più alte.”
Come se non bastasse, EntoMilk è naturalmente senza lattosio e senza glutine e non contiene carboidrati o zuccheri.

In ogni caso, aldilà del gusto e delle proprietà di questo prodotto made in Sudafrica, c’è da fare un ragionamento e una riflessione più ampia. Difatti, le Nazioni Unite, hanno previsto che il mondo dovrà raddoppiare la produzione alimentare entro il 2050 e da tempo hanno promosso l’allevamento di insetti come fonte proteica alternativa e maggiormente sostenibile rispetto al bestiame tradizionale.

Come ha spiegato la co-founder di Gourmet Grubb: “Gli insetti hanno bisogno di pochissima acqua, cibo e spazio per crescere. Producono anche pochissimi gas serra rispetto al bestiame tradizionale. Inoltre possono essere allevati al chiuso in piccoli ambienti controllati e nelle aree urbane, riducendo l’impatto del trasporto dalle campagne alle città. Sono meno soggetti ai pericoli degli agenti climatici esterni, che invece impattano parecchio su bovini e colture. Ed infine, potrebbero incidere anche sulla riduzione dei rifiuti. Infatti, alcuni insetti, come le larve di mosca soldato nera, hanno la capacità di nutrirsi di una vasta gamma di materia organica. Le larve, ad esempio, si nutrono del grano avanzato durante la produzione della birra.”

Attualmente, il gelato di Gourmet Grubb è distribuito solo in Sudafrica, ma si prevede che il mercato globale degli insetti commestibili raggiungerà $ 1,2 miliardi entro il 2023.

“Dobbiamo trovare alternative in grado di sostenere la popolazione in crescita e creare un sistema agricolo sostenibile e rispettoso dell’ambiente”, ha affermato Leah Bessa.

Sarà arrivato il momento di rivedere anche le nostre abitudini alimentari?

Nel frattempo, se passi da Cape Town, provalo e facci sapere com’è andata. Così ci togliamo il dubbio 😋

Fonti:


Se quello che hai letto ti piace, condividilo con gli amici e/o commentalo con i tuoi suggerimenti. In questo modo, darai un prezioso contributo per il sostentamento della community AltreAfriche.

Vuoi condividere qualche curiosità legata al continente africano?

Parliamone!

Puoi scrivere una e-mail a: altreafriche@gmail.com

Grazie di cuore!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close