Scheda – SUDAFRICA

Stai pensando di fare un viaggio in Africa?

O meglio, visitare una piccola parte di quell’immenso continente composto da 54 Stati che noi chiamiamo Africa?

Sei alla ricerca di informazioni e consigli.. indovinato?

Ecco, su altreafriche.org troverai una community di donne e uomini che possono aiutarti. Persone che guardano oltre i propri confini, senza pregiudizi. Che hanno voglia di conoscere cose nuove.

Le informazioni che tra poco andrai a leggere, e molte altre, si trovano all’interno della categoria SCHEDE PAESE. Ti offriranno qualche spunto per programmare il tuo viaggio nel migliore dei modi.

La scheda paese ha volutamente un tono formale ed una forma schematica poiché il suo obiettivo è quello di informare senza fronzoli. Se vuoi leggere racconti di viaggio più informali e basati su storie vere dai un’occhiata alla categoria RACCONTI DI VIAGGIO oppure entra nel gruppo privato su Facebook dove potrai interfacciarti direttamente con altri viaggiatori.

Ora non ci resta che augurarti buona lettura, e naturalmente, buon viaggio!

Sudafrica

NOME UFFICIALE: Repubblica del Sudafrica

CAPITALE: Il Sudafrica è l’unico Stato al mondo ad avere tre capitali: Pretoria, sede del governo, è la capitale amministrativa; Città del Capo, che ospita il parlamento, è quella legislativa; Bloemfontein, sede della corte suprema d’appello, è la capitale giudiziaria. Comunque – ai fini di rappresentatività internazionale – la capitale riconosciuta è Pretoria in quanto sede del Capo dello Stato.

POPOLAZIONE: 55 milioni 653 mila abitanti circa (sudafricani)

SUPERFICIE: 1.219.090 km² 

CONFINI: Namibia, Botswana, Zimbabwe, Mozambico, Swaziland, Lesotho

FUSO ORARIO: +1h rispetto all’Italia; stesso orario quando in Italia vige l’ora legale.

LINGUE: Il Sudafrica è un Paese culturalmente ed etnicamente composito. In esso convivono 11 lingue ufficiali: le più diffuse sono inglese (retaggio della colonizzazione britannica), afrikaans (retaggio della colonizzazione boera), Xhosa e Zulu.

RELIGIONI: la maggioranza della popolazione è cristiana, prevalentemente protestanti e una minoranza di cattolici. Poco meno di un terzo della popolazione segue riti tradizionali ed animisti. Sono inoltre presenti anche ampie comunità indù ed islamiche.

GOVERNO: Repubblica parlamentare benché con la singolarità (tipica delle repubbliche presidenziali) di avere la figura del Capo di Stato e quella del Capo di Governo unificate.

  • Indipendenza: dal Regno Unito nel 1961

MONETA: Rand sudafricano (ZAR)

  • Cambio: 1 Euro = 15,91 ZAR circa
  • In Sudafrica non è consentito pagare con altre valute (es. euro o dollari) al di fuori del Rand. Non essendo possibile ottenere i Rand in Italia, occorre cambiare la propria valuta direttamente in loco, presso gli uffici di cambio autorizzati (ad esempio all’arrivo in aeroporto) o in banca. E’ anche possibile prelevare direttamente valuta sudafricana presso gli sportelli bancomat. Il prelievo al bancomat è mediamente più conveniente del cambio a sportello, ma potrebbe variare in base alle commissioni stabilite dalla tua banca italiana o dello sportello dove ci si reca a cambiare. Rivolgersi solo agli uffici autorizzati e prestare sempre attenzione.
  • Le carte di credito vengono accettate praticamente ovunque in Sudafrica ma è utile avere con sé moneta corrente per mance e spese minime. Generalmente non è possibile utilizzare la carta di credito per pagare il carburante alle stazioni di rifornimento e non si possono pagare i pedaggi stradali (questi ultimi sono comunque piccoli importi).
  • L’importazione di valuta locale è limitata a 5000 Rand, mentre per l’importazione di valuta straniera non esistono limiti. Si consiglia, in ogni caso, di dichiarare la valuta posseduta al fine di evitare contestazioni in uscita dal Paese. L’esportazione di valuta è consentita per somme non superiori a quelle dichiarate. 

N.B. Se non si è sicuri, è opportuno sincerarsi con la propria banca della possibilità di pagare e prelevare in Sudafrica con la propria carta di credito o bancomat e su quale sarà il costo di commissione previsto.

DOCUMENTAZIONE necessaria per l’ingresso nel Paese:

  • Passaporto => è necessario il passaporto elettronico con:
  1. una validità residua di almeno 30 giorni da calcolare dopo la data di uscita prevista dal Paese. Se c’è l’intenzione di prolungare il visto è meglio che la validità residua sia di 6 mesi dopo la data di ritorno prevista.
  2. con almeno 2 pagine bianche nella sezione Visti.
  3. NON è ammesso il passaporto rinnovato a mano

Le Autorità locali sono sempre più ferme nel negare l’accesso agli stranieri che non siano in possesso di un documento con tali caratteristiche.

La conseguenza del mancato ingresso nel Paese comporta il fermo alla frontiera ed il rimpatrio, ad opera della stessa compagnia aerea, con il primo volo disponibile.

  • Biglietto aereo andata e ritorno. Se c’è l’intenzione di prolungare il visto, assicurarsi di poter cambiare la data del ritorno senza pagare una penale eccessiva
  • Visto => Per soggiorni turistici fino a 90 giorni viene rilasciato gratuitamente all’arrivo in aeroporto (South African visitor’s o tourism visa). 

Altri tipi di visto andranno richiesti e ottenuti prima della partenza, rivolgendosi all’Ambasciata o al Consolato del Sudafrica in Italia.

Ad esempio:

Visto per studio o scambio culturale (study/exchange permit visa). Valido per l’intera durata del corso ed esclusivamente per gli studenti iscritti in Istituti educativi ufficialmente registrati e in grado di dimostrare di avere le risorse finanziare sufficienti per provvedere al proprio sostentamento e a sottoscrivere un’assicurazione sanitaria.

Visto d’affari (business visa) rilasciato a chi intende avviare o investire in un’attività non ancora registrata in Sudafrica.

Visto per lavoro. Può essere di 3 tipi: per lavoro subordinato generale (corporate/work visa), per un lavoratore dotato di abilità di interesse prioritario (“critical skills work visa”), per trasferimenti intra-societari di personale subordinato (“intra-company transfer work visa”)

N.B. per ulteriori informazioni sulla documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese o per disposizioni doganali particolari consultare:

e/o

  • il proprio Agente di viaggio 
maschere tradizionali africane a Cape Town
Maschere tradizionali africane in un negozio di antiquariato a Long Street, Cape Town.
Foto: Deborah Stefanutti

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

  • Febbre gialla => esclusivamente per tutti i viaggiatori superiori ad un anno di età provenienti da Paesi in cui la febbre gialla è endemica (qui una lista dei paesi a rischio febbre gialla) nonché per tutti i viaggiatori che abbiano transitato più di 12 ore nell’aeroporto di uno di questi paesi.

N.B. Comunque, prima della partenza, è sempre consigliato rivolgersi al proprio medico di fiducia e/o alla AUSL più vicina.

Altre PRECAUZIONI SANITARIE

La situazione sanitaria è complessivamente soddisfacente. 
Il livello delle strutture sanitarie private è buono, anche se i costi di degenza possono essere particolarmente elevati. Gli ospedali pubblici sono considerati scarsamente affidabili. Non si riscontrano particolari difficoltà nel reperimento dei maggiori farmaci in commercio. L’acqua corrente ed il cibo non presentano in genere problemi particolari, soprattutto nelle grandi città e nelle strutture in prossimità delle maggiori aree turistiche.

 Il rischio malaria è da tenere in considerazione in alcune aree quali la parte orientale del Limpopo (incluso il Kruger Park), dello Mpumalanga e nell’area nord-orientale del KwaZulu-Natal (in particolare la zona delle “Wetlands” intorno a Saint Lucia), specialmente nel periodo da ottobre a maggio.

Purtroppo, in Sudafrica è molto diffuso l’HIV.

In ogni caso, si consiglia di:

  • mantenere un alto livello d’igiene personale;
  • mangiare solo cibi ben cotti e bere solo acqua e bevande in bottiglia, senza aggiunta di ghiaccio soprattutto nelle aree rurali.

Rimane fondamentale:

stipulare prima della partenza una polizza sanitaria internazionale che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo (o il trasferimento in altro paese) in caso di eventi che richiedano cure ed attrezzature indisponibili in loco. E’ preferibile che l’assicurazione sanitaria includa anche la possibilità di erogare anticipi in caso di ricovero ospedaliero. Le cliniche private, infatti, non erogano prestazioni mediche (anche nei casi più gravi e senza eccezioni) senza il pagamento anticipato di almeno un deposito, talvolta molto oneroso. Il deposito non viene richiesto qualora esista tra la struttura sanitaria e la compagnia assicuratrice una specifica convenzione.

CLIMA

Il Sudafrica è il più meridionale dei Paesi africani, si estende dal 22° al 34° parallelo sud, ed è ricoperto in gran parte da un altopiano (Alto Veld). Trovandosi nell’emisfero sud, ha le stagioni invertite rispetto all’Europa. Quindi, quando in Italia è estate, in Sudafrica sarà inverno; quando in Italia è autunno, in Sudafrica sarà primavera e viceversa.

Il clima durante tutto l’anno non riporta temperature eccessive (né le minime durante l’inverno né le massime durante l’estate) e le piogge in certi periodi possono essere frequenti ma raramente cadono abbondanti, pertanto il Sudafrica è visitabile tutto l’anno. Però, essendo un paese molto esteso, ha diverse peculiarità climatiche a seconda delle aree geografiche.

  • Nella costa occidentale il clima è arido e mite (es. Alexander Bay, Port Nolloth). Lungo questa fascia costiera la corrente fredda del Benguela determina anche la formazione di nebbie, foschie e nubi basse, soprattutto nelle prime ore della giornata.  Spostandosi dalla costa verso le zone interne dell’area occidentale, aumenta l’escursione termica giornaliera e la differenza tra il giorno e la notte arriva a circa 15 gradi (es. Upington). Ciò significa che in estate le giornate possono essere torride, in particolare da ottobre a marzo, ma le notti rimangono in genere fresche, mentre in inverno le notti possono essere molto fredde, persino gelide in seguito alle irruzioni fredde di origine antartica, mentre le giornate rimangono miti e quasi sempre soleggiate. Le zone più fredde dell’area interna occidentale sono quelle meridionali, che sono più esposte alle ondate di aria polare nei mesi invernali (es. Calvinia, Sutherland)
  • Nel tratto sud-occidentale della costa, il clima è di tipo mediterraneo, con inverni miti e piovosi ed estati calde e soleggiate (es. Cape Town). Le località poste ai piedi dei monti, ad est di Città del Capo, sono più piovose: ad esempio a Stellenbosch cadono 930 millimetri di pioggia all’anno, ma sempre con un andamento mediterraneo.
  • Nella fascia costiera meridionale più ad est di Città del Capo, il clima è di transizione tra quello mediterraneo e quello oceanico caldo. Fresco e ventilato, con variazioni di temperatura limitate tra l’inverno e l’estate, e piogge non abbondanti e distribuite nel corso dell’anno, ma con un leggero calo in estate (es. Port Elizabeth).
  • Sempre sulla fascia costiera ma proseguendo verso nord-est, nella costa orientale, il clima diventa più caldo, con piogge più abbondanti nei mesi caldi, tanto che si può definire subtropicale umido (es. East London). Ancora più a nord (es. Durban) l’estate diventa decisamente calda e umida. La media di gennaio e febbraio è intorno ai 24 gradi, l’umidità dell’aria rende il caldo afoso, anche se le brezze pomeridiane e i temporali (pomeriggio o sera) danno un po’ di sollievo. Qui cadono circa 1.000 millimetri l’anno, di cui più di 100 al mese da novembre a marzo, mentre in inverno, da giugno ad agosto, non piove molto.
  • L’oceano Ã¨ generalmente freddo lungo la costa atlantica, e diventa gradualmente più mite procedendo dalla costa meridionale a quella orientale e nord-orientale. 
  • Nella zona centro-orientale del grande altopiano del Sudafrica (Alto Veld), le piogge diventano più abbondanti, in particolare nella stagione calda, quando prevalgono le correnti umide provenienti dall’Oceano Indiano (es. Johannesburg, Pretoria). Nella stagione calda, da ottobre a marzo, fa caldo di giorno, con possibili temporali nel pomeriggio o in serata, mentre le notti sono fresche. L’inverno, da maggio ad agosto, è secco e soleggiato, con nottate molto fresche e persino fredde, ma giornate in genere piacevoli. Qualche volta la temperatura di notte può scendere sotto lo zero, soprattutto a giugno e luglio. 
  • L’estremo nord-est ha un clima più caldo e arido rispetto alla zona centro-orientale. Le piogge, scarse in inverno, diventano relativamente abbondanti in estate, a cause dei temporali pomeridiani (es. parco nazionale Kruger)

QUANDO ANDARE

In Sudafrica il clima è molto vario, per cui è difficile stabilire in assoluto il momento migliore per visitare il Paese. Tuttavia, il miglior compromesso si ottiene durante la primavera sudafricana, in particolare tra settembre e ottobre, poiché si potrà evitare il freddo invernale delle montagne e degli altipiani, il caldo estivo delle zone interne e le piogge estive del settore orientale, e i cicloni tropicali che possono interessare le zone orientali in estate e autunno. La primavera è anche la stagione migliore per apprezzare i fiori selvatici nella Provincia del Capo settentrionale e nella Provincia del Capo occidentale

Volendo visitare il Sudafrica quando in Europa è estate, ad esempio a luglio e agosto, si dovrà mettere in conto un po’ di freddo notturno nei parchi più settentrionali, che però di giorno sono miti e soleggiati, un freddo a volte intenso negli altipiani soprattutto del centro-sud, piogge nella zona di Città del Capo e vento lungo la costa meridionale. Tutto sommato, anche l’inverno australe è un periodo accettabile. Probabilmente, nell’area della costa orientale (soprattutto nord-orientale), si potrebbe riuscire anche a fare il bagno.

E’ consigliabile evitare il periodo dalla metà di dicembre fino alla fine di gennaio poiché le località turistiche e i parchi nazionali registrano il gran completo e nei centri lungo le coste è facile trovare prezzi più che raddoppiati.

Clifton Beach a Cape Town
La splendida Clifton Beach a Cape Town.
Foto: Deborah Stefanutti

TELEFONIA

Il Sudafrica è piuttosto ben sviluppato nel settore delle telecomunicazioni e i prezzi dei servizi – in passato elevati – sono in ribasso perché il settore si sta aprendo all’ingresso di nuovi attori commerciali. In quasi tutto il Paese è disponibile una buona copertura per la rete cellulare.

Ecco alcuni consigli:

  1. Se si prevede di utilizzare molto il cellulare, all’arrivo converrà acquistare una SIM direttamente in Sudafrica (es. Vodacom, MTN, Cell C, Telkom, Virgin Mobile) con un pacchetto prepagato compreso di internet (prepaid bundle). In ogni caso, è bene verificare se esistono accordi di roaming convenienti tra il proprio operatore telefonico italiano e gli operatori in Sudafrica.
  2. Le SIM si possono acquistare sia all’arrivo in aeroporto sia in diversi negozi presenti nelle varie città.
  3. Se si preferisce non acquistare una SIM locale, è comunque possibile affidarsi ai punti Wi-Fi distribuiti nelle principali città. Solitamente, bar, ristoranti e alberghi hanno le loro linee internet (tutte protette da password – difficilmente si trovano Wi-Fi liberi) ma non sempre le connessioni funzionano perfettamente.
  • Prefisso per l’Italia: 0039 (+39)
  • Prefisso dall’Italia: 0027 (+27)

PATENTE 

In Sudafrica vengono accettate le patenti automobilistiche straniere solo se in formato multilingue. Quindi:

  • E’ necessaria la Patente Internazionale (modello Convenzione di Ginevra 1949 / Vienna 1968). La patente internazionale si può ottenere all’ufficio provinciale della motorizzazione, presso uno sportello dell’ACI o presso una scuola guida. Il costo dovrebbe aggirarsi su una sessantina di euro.

Oppure

  • La traduzione giurata della patente italiana (la traduzione dovrà essere svolta da un traduttore giurato direttamente in Sudafrica).

N.B. Sei intende noleggiare o comprare un’automobile in loco, consigliamo di richiedere ulteriori informazioni presso il proprio agente di viaggio e/o la rete diplomatico-consolare d’Italia in Sudafrica.

ASSICURAZIONE RCA (responsabilità civile auto)

Se noleggi o compri un’auto in Sudafrica è importantissimo assicurarsi e la formula casco è la più utilizzata, cosiddetta “comprehensive car insurance”.

SENSO DI GUIDA

  • Sinistra

PRESE ELETTRICHE

  • La corrente elettrica è di 220/230 Volt. Prese di tipo M. Dotarsi di un adattatore.

CURIOSITÁ

La scena culinaria sudafricana è molto interessante e cosmopolita, specchio della varietà etnica e culturale tipica della Nazione Arcobaleno. La cucina indigena si basa soprattutto su carne e pap (simile a una specie di polenta) bolliti o arrosto, un porridge bianco denso di granturco macinato (mielies), spesso servito con verdure simili a spinaci conosciuti come morogo in lingua Sotho o imifino in lingua Zulu. Un piatto tipico Xhosa è invece l’umngqusho, preparato con chicchi di granturco macinati (samp) e fagioli. Tipici del Sudafrica sono anche i mopane, bruchi della farfalla pavonia maggiore essiccati. Gli Afrikaner, discendenti dei coloni olandesi del Capo, cerarono piatti caratteristici che sono ancora molto popolari: è il caso del biltong, carne essiccata all’aperto, insaporita con sale e coriandolo e tagliata a strisce lunghe e fini. Durante una bella giornata di sole non può invece mancare il braai: carne o pesce cotti alla brace accompagnati da vari contorni e, ovviamente, dagli ottimi vini sudafricani.

In cima alla Table Mountain
Dalla cima della Table Mountain si gode un panorama mozzafiato: si possono ammirare la Lion’s Head Mountain, Signal Hill e la propaggine più meridionale di Oceano Atlantico. Si riesce a scorgere anche la curvatura terrestre.
Foto: Deborah Stefanutti

CONTATTI UTILI

La rete diplomatico-consolare italiana in Sud Africa è suddivisa in 3 circoscrizioni consolari.

  1. La Sezione Consolare dell’Ambasciata d’Italia a Pretoria è competente per l’area metropolitana di Pretoria e per i connazionali residenti nei Paesi di accreditamento secondario (Lesotho, Madagascar, Mauritius e Namibia)
  2. Il Consolato Generale d’Italia a Johannesburg è competente per la Provincia del Gauteng, esclusa Pretoria, e per Free State, Mpumalanga, North-West e KwaZulu-Natal e Limpopo. Per informazioni: info.johannesburg@esteri.it o sito web http://www.consjohannesburg.esteri.it
  3. Il Consolato d’Italia a Cape Town è competente per Western Cape, Eastern Cape e Northern Cape. E-mail: consolato.capetown@esteri.it o sito web http://www.conscapetown.esteri.it
  • AMBASCIATA d’Italia a PRETORIA
  1. Indirizzo796, George Avenue,0083 Arcadia, Pretoria
  2. Telefono+27 12 423 0000 – Il centralino è attivo Lunedì-Giovedì 09.00 -16.00; Venerdì 09.00 -14.00
  3. Numero di emergenza per i cittadini italiani: +27 82 7815972 – da utilizzare SOLO IN CASO DI EFFETTIVA EMERGENZA, non per richieste di informazioni generiche o per informazioni sui visti
  4. E-mailsegreteria.pretoria@esteri.it 
  5. Sito webhttp://www.ambpretoria.esteri.it

Cancelleria Consolare

Gli orari di apertura al pubblico della Cancelleria consolare a Pretoria (servizi consolari e visti) sono:

Lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì mattina: 09.30 – 12.00;
Mercoledì pomeriggio: 14.00 – 16.00
Martedì chiuso al pubblico

  • Ufficio consolare
  1. Telefono+27 12 423 0014 / 0026 / 0027
  2. E-mail : consolato.pretoria@esteri.it
  • Ufficio Visti
  1. Telefono : +27 12 423 0025
  2. E-mail : visti.pretoria@esteri.it

P.S. come sempre, segnaliamo il portale DOVE SIAMO NEL MONDO per, eventualmente, registrare i dati del proprio viaggio ed il sito www.viaggiaresicuri.it della Farnesina per altre informazioni e puntuali aggiornamenti.

Fonti: http://www.viaggiaresicuri.it/country/ZAF, https://it.wikipedia.org/wiki/Sudafrica, Sudafrica – National Geographic Traveler


👉 Hai altre informazioni e consigli utili per viaggiare in Sudafrica? Scrivici all’indirizzo altreafriche@gmail.com o commenta l’articolo qui sotto. Saremo felici di arricchire la scheda paese del Sudafrica con i tuoi suggerimenti. 

👉 Segui AltreAfriche sui social!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close