Scheda – MAROCCO

Stai pensando di fare un viaggio in Africa?

O meglio, visitare una piccola parte di quell’immenso continente composto da 54 Stati che noi chiamiamo Africa?

Sei alla ricerca di informazioni e consigli.. indovinato?

Ecco, su altreafriche.org troverai una community di donne e uomini che possono aiutarti. Persone a cui piace guardare oltre confine, senza pregiudizi. Che hanno sempre voglia di conoscere cose nuove.

Le informazioni che tra poco leggerai, e tante altre, vengono man mano raccolte all’interno della categoria SCHEDE PAESE. E ti offriranno qualche spunto per programmare il tuo viaggio in Marocco nel migliore dei modi.

Questo articolo ha volutamente un tono formale ed una forma schematica poiché il suo obiettivo è quello di informare senza fronzoli. Se invece, preferisci leggere racconti di viaggio più informali e basati su storie vere, dai un’occhiata alla categoria RACCONTI DI VIAGGIO oppure entra nel gruppo privato su Facebook dove potrai interfacciarti direttamente con altri viaggiatori.

Ora non ci resta che augurarti buona lettura, e naturalmente, buon viaggio!

Marocco

CAPITALE

Rabat

POPOLAZIONE

34 milioni di abitanti circa (marocchini)

SUPERFICIE

458.730 km² (710.850 km² inclusa la regione del Sahara Occidentale) 

CONFINI

Algeria, Mauritania, Spagna (Ceuta, Melilla e Peñón de Vélez de la Gomera)

LINGUE

Le lingue ufficiali sono l’arabo e il berbero

  • Alcune stime valutano che l’arabo sia parlato dal 65% della popolazione, rispetto al 33% di berberofoni. Secondo altre stime, invece, i berberofoni sarebbero tra il 40 e il 65% della popolazione.
  • Il dialetto arabo marocchino – il Darija – è il più diffuso e parlato dalla popolazione, mentre andando verso il sud del paese viene parlato il dialetto arabo Hassaniyya.
  • I dialetti berberi diffusi in Marocco, invece, sono principalmente raggruppati in 3 gruppi linguistici: Tarifit nel Rif, Tamazight nell’Atlante e Tashelhit nel sud.
  • Il francese è di fatto la seconda lingua – però non ufficiale – parlata da tutta la popolazione e prevalente nell’amministrazione, nell’economia, nell’istruzione e nei media.
  • Una minoranza di marocchini nelle regioni settentrionali e meridionali del paese parla anche lo spagnolo.
  • L’inglese è invece poco diffuso, anche se, in alberghi e zone turistiche, non avrete alcuna difficoltà a farvi capire

RELIGIONI

La popolazione è prevalentemente musulmana

  • Vi è una piccola comunità ebraica ormai concentrata su Casablanca; nelle principali città sono presenti e funzionanti anche chiese cattoliche, con servizi domenicali generalmente in francese e spagnolo

FUSO ORARIO

-1h rispetto all’Italia, -2h quando in Italia vige l’ora legale.

GOVERNO

Monarchia costituzionale

  • INDIPENDENZA: dalla Francia il 2 marzo 1956, dalla Spagna il 7 aprile 1956

MONETA

Dirham marocchino (MAD)

  • Cambio: 1 Euro = 11.0972 MAD circa
  • Negli aeroporti e nelle città ci sono tantissimi sportelli automatici in cui ritirare o convertire i soldi h24. In ogni caso, consigliamo di farlo quando la banca è aperta, perché nel caso lo sportello si mangiasse la carta, bisognerà aspettare fino all’indomani per recuperarla. Rivolgersi solo agli uffici autorizzati e prestare sempre attenzione.
  • L’ideale è cambiare una parte di soldi appena sbarcati in aeroporto e farsi dare pezzi piccoli anche monete per le mance che sono molto gradite. La stragrande maggioranza degli acquisti e dei servizi avviene in contanti.
  • Non ci sono limiti all’importazione e all’esportazione di valuta estera, mentre è vietato importare ed esportare dirham. Occhio a conservare le ricevute bancomat in modo da convertire i dirham avanzati in euro prima della partenza.

N.B. Se non si è sicuri, è opportuno sincerarsi con la propria banca della possibilità di pagare e prelevare in Marocco e su quale sarà il costo di commissione previsto.

DOCUMENTAZIONE necessaria per l’ingresso nel Paese

  • Passaporto => in corso di validità
  • Visto => è consentito l’ingresso senza visto per soggiorni turistici di una durata massima di tre mesi. Per motivi di lavoro, studio, ecc.. è necessario ottenere il relativo visto, da richiedere ad un ufficio diplomatico/consolare marocchino presente in Italia.

N.B. per ulteriori informazioni sulla documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese contattare l’Ambasciata del Regno del Marocco in Italia

Ambasciata del Marocco in Italia

Indirizzo: Via Brenta 12/16 – 00198 Roma Telefono: 06 85508001, 06 8550801 Fax: 06 4402695 E-Mail: ambmaroccoroma@maec.gov.ma

e/o

l’Ufficio del Turismo marocchino a Milano => visitmorocco.com / e-mail: info@turismomarocco.it. o, eventualmente, il proprio Agente di viaggio

CLIMA

Il Marocco non è solo deserto ma è una terra di avvincenti contrasti, caratterizzato da una grande varietà di influenze climatiche.

È bagnato dalle acque del Mediterraneo a nord, dalle onde dell’Oceano Atlantico ad ovest, è attraversato dal Rif – catena montuosa a ridosso della costa mediterranea – e dall’Atlante, la principale catena montuosa del Maghreb, che attraversa, oltre al Marocco, anche Algeria e Tunisia.

In generale, c’è un clima mediterraneo sulle coste, desertico nelle zone interne pianeggianti e continentale nelle regioni montuose.

  • La fascia atlantica gode di un clima ancora più mite di quello della costa mediterranea. Gli inverni assomigliano a mezze stagioni, con lunghi periodi soleggiati e le estati sono piacevolmente calde e soleggiate. Le piogge non sono abbondanti, tuttavia, da novembre a marzo, possono essere intense e causare inondazioni. Si evidenzia una corrente marina fredda che scorre ad ovest del nord Africa, e dunque l’acqua dell’oceano rimane fresca anche in piena estate e , soprattutto nella costa atlantica meridionale, si possono formare nebbie e foschie nelle mattinate estive. Agadir, che si trova nella costa atlantica meridionale, è la principale località balneare del Paese, offre “La dolce vita” per 300 giorni di sole, con temperature miti e leggere brezze. Più a nord invece c’è Taghazout, Mogador (Essaouira) e Mazagan (El Jadida).
  • Sulla costa mediterranea (Tangeri, Tetouan, Nador, Al Hoceima) il clima è tipico mediterraneo, con inverni miti e moderatamente piovosi, che assomigliano a quelli della parte settentrionale della costa atlantica, ed estati calde e soleggiate, ancor più della costa atlantica.
  • La temperatura delle acque mediterranee che bagnano il Marocco si aggira sui 23 °C medi annui mentre quella delle acque oceaniche è leggermente più fredda e si attesta sui 21 °C.
  • L’effetto della corrente fredda atlantica viene meno non appena ci si inoltra nelle zone interne, e così le città imperiali del Marocco (es. Marrakech) hanno un clima caratterizzato da estati torride, mentre l’inverno si fa leggermente più freddo, anche a causa della maggiore altitudine. 
  • Nelle zone montuose, la catena dell’Atlante e quella del Rif a nord, presentano un clima più freddo a causa dell’altitudine, tanto che esistono località dove è possibile sciare (esempio Ifrane). In estate fa caldo durante il giorno fino a quote abbastanza elevate, mentre le notti sono più o meno fresche a seconda della quota. La cima più alta è il Toubkal (Atlante), alto 4.167 metri. 
  • Al sud, il Marocco si apre alla vastità del Sahara.

QUANDO ANDARE

Il periodo migliore per recarsi in Marocco cambia dal tipo di vacanza che si vuole fare:

  • per godersi lo splendido mare è preferibile l’estate o la primavera inoltrata
  • per escursioni nell’entroterra è invece preferibile la primavera o l’inverno, anche se capiterà qualche giorno di pioggia in più
  • se si ha in mente di fare un tour on the road e visitare diversi punti del Marocco, conviene considerare i periodi che vanno da marzo a giugno e da settembre a novembre. A luglio e agosto, infatti, le temperature nelle zone desertiche tendono a salire oltre i 50 gradi (almeno di giorno) e sono altamente sconsigliate per chi non è abituato.

VACCINAZIONI OBBLIGATORIE

Nessuna

N.B. qualora il periodo di permanenza si prolunghi, sono consigliate, previo parere medico, le vaccinazioni contro:

  • la rabbia (soprattutto per i bambini) se si soggiorna in zone rurali dove potrebbero venire a contatto con animali;
  • l’epatite A e B

Altre PRECAUZIONI SANITARIE

La situazione sanitaria è – nel complesso – soddisfacente, anche se le strutture medico-sanitarie pubbliche non sono a livello europeo. Nelle maggiori città esistono invece cliniche private a pagamento adeguate a interventi semplici e/o urgenti. Il costo di un ricovero può essere considerevole.

Pertanto,

Si raccomanda di stipulare prima della partenza una polizza sanitaria internazionale che preveda, oltre alla copertura delle spese mediche, anche l’eventuale rimpatrio aereo (o il trasferimento in altro paese) in caso di eventi che richiedano cure ed attrezzature indisponibili in loco.

L’acqua del rubinetto è potabile nelle grandi città (Rabat, Casablanca) ma è tuttavia consigliabile, specie fuori dai centri abitati, bere acqua in bottiglia sigillata e non aggiungere ghiaccio nelle bevande. Evitare di mangiare insaccati locali, frutti di mare crudi, verdura cruda, frutta non sbucciata e latte non pastorizzato.

Dato che è possibile incappare in qualche disturbo gastro-intestinale, è saggio portare con sé medicinali specifici. Comunque, sul posto, le farmacie sono generalmente ben fornite.

TELEFONIA

In quasi tutto il Paese è disponibile una buona copertura per la rete cellulare, leggermente meno la connessione a internet, specialmente nelle zone di montagna o in quelle più isolate.

  • Se si prevede di utilizzare molto il cellulare è caldamente consigliato acquistare una SIM marocchina con un pacchetto prepagato compreso di internet. Occorre scegliere tra le varie compagnie (Maroc Telecom, Inwi e Meditel sono le principali) quella che offre un pacchetto per chiamate e internet più in linea con le proprie esigenze. Nelle zone montane e desertiche Maroc Télécom assicura una migliore copertura.
  • Le SIM si possono acquistare sia all’arrivo in aeroporto sia in diversi negozi presenti in città.
  • Se non si vuole acquistare una SIM ci si può comunque affidare ai punti Wi-Fi che troverete in giro per le città. Solitamente bar, locande e alberghi hanno le loro linee internet (tutte protette da password – difficilmente si trovano Wi-Fi liberi) ma non sempre le connessioni funzionano perfettamente.
  • Prefisso per l’Italia: 0039 (+39)
  • Prefisso dall’Italia: 00212 (+212)

Chi chiama dall’Italia deve comporre:

  • Prefisso internazionale del Marocco: 00212
  • Prefisso della località SENZA lo zero: ad es. 537 per Rabat
  • Numero telefonico desiderato: ad es. 219 730

    risultato: 00212 537 219 730

Chi chiama dal Marocco deve comporre:

  • Prefisso locale con lo zero: ad es. 0537 per Rabat
  • Numero telefonico desiderato: ad es. 219 730

    risultato: 0537 219 730

PATENTE 

Con la patente italiana – in corso di validità – è permesso guidare in Marocco solo per soggiorni di breve durata (massimo tre mesi)

ASSICURAZIONE RCA (responsabilità civile auto)

Per guidare con la propria auto occorre l’RCA italiana con Carta Verde abilitata per il Marocco. La carta verde è il certificato di assicurazione internazionale che garantisce la copertura assicurativa anche in un Paese diverso da quello di immatricolazione del veicolo. 

Se si entra in Marocco con un’autovettura, questa sarà registrata nel sistema informatico delle Dogane e risulterà sui computer di tutti i posti di frontiera marocchini. Il turista che tenta di lasciare il Marocco senza la macchina con cui è arrivato nel Paese sarà trattenuto dalla Polizia di frontiera.  È quindi impossibile, salvo complessa procedura doganale, entrare in macchina e ripartire senza di essa.

In caso di incidente che renda l’autovettura intrasportabile o inutilizzabile bisogna rivolgersi alle Autorità di Polizia per ottenere un’attestazione indispensabile per poter passare la dogana senza l’auto. È inoltre assolutamente vietato vendere o regalare la propria macchina in Marocco senza avere completato una lunga e costosa procedura di sdoganamento.

Se non si possiede la carta verde abilitata o si noleggia un’auto in loco bisogna stipulare una RCA temporanea. Informarsi preventivamente su costi e condizioni.

SENSO DI GUIDA

Destra

TRASPORTI

I treni funzionano bene e coprono la tratta nord-sud (da Tangeri ad Agadir) e verso est ad Oujda.

I traghetti che collegano la Spagna (Tangeri-Tarifa, Tangeri-Algeciras, Ceuta-Algeciras) sono frequenti e rapidi. Esistono collegamenti marittimi settimanali anche con Sète (Francia meridionale), con Genova e Livorno (da Tangeri).

Le strade sono generalmente in buone condizioni.

La rete autostradale del Marocco ha una lunghezza di 1480 km. Il pedaggio si paga in contanti.

Si raccomanda estrema prudenza nella guida, soprattutto al di fuori dei perimetri urbani, data l’elevata incidentalità, anche mortale, rilevata sulle strade-autostrade marocchine ogni anno.

Numerosi sono i distributori di carburante dove si trova benzina senza piombo e gasolio “350” di buona qualità.

PRESE ELETTRICHE

  • Nella maggior parte degli alberghi delle località principali la corrente è alternata a 220V con prese elettriche uguali a quelle italiane.
  • Nel resto del Paese invece viene utilizzata corrente a 110V con prese a due buchi – tipo C e tipo E – per le quali è necessario un adattatore. Si consiglia pertanto di verificare che i propri apparecchi elettronici siano in grado di funzionare con entrambi i tipi di corrente.

CONTATTI UTILI

  • AMBASCIATA d’Italia a Rabat

La competenza di tale ambasciata si limita all’area di Rabat Salé, con le province limitrofe di Skhirat Témara, Khémisset, Tiflet e Rommani.

  1. Indirizzo: 2, Zankat Idriss Al Ahzar
  2. Telefono: +212 537 219 730W

Segreteria Ambasciatore 

  1. Telefono: +212.537.219.760/61  
  2. E-mail: segreteria.rabat@esteri.it

Ufficio visti:

  1. Telefono: +212.537.219.741
  2. E-mail: visa.rabat@esteri.it
  • CONSOLATO Generale d’Italia a Casablanca

La competenza del Consolato si estende alla quasi totalità del Marocco, con le città di Tangeri, Fés, Marrakech, Agadir, Essaouira, Nador, etc.

  1. Indirizzo: 21, Avenue Hassan Souktani – 20000 Casablanca
  2. Telefono: +212 522 43 70 70
  3. Website: conscasablanca.esteri.it

Segreteria del Console Generale

  1. Telefono: +212 522 43 70 70
  2. E-mail: segreteria.casablanca@esteri.it

Ufficio Visti

  1. Telefono : +212 522 43 70 93 dal lunedi al giovedi dalle 12.00 alle 13.00
  2. E-mail : visti.casablanca@esteri.it

P.S. come sempre, segnaliamo il portale della Farnesina DOVE SIAMO NEL MONDO per registrare i dati del proprio viaggio ed il sito www.viaggiaresicuri.it per altre informazioni e puntuali aggiornamenti.

Foto e curiosità

Paesaggio della Valle del Dades, soprannominata Valle delle Rose per via dei numerosi roseti che vi si trovano.
Fonte: tripadvisor.it
Chefchaouen, anche nota come “la città blu del Marocco”
Fonte: Lonelyplanet
Un riad è una forma di architettura tradizionale marocchina. È stata per secoli l’abitazione tradizionale urbana del Marocco e si tratta di un insieme di stanze, o strutture a più piani, divise da giardini interni o cortili, in alcuni casi con fontane decorative. La parola riyāḍ deriva dal plurale arabo di “giardino” ma che indica anche la “ricreazione”, lo “svago”, tanto da significare anche “sport”.
Fonte: siviaggia.it
Il Tajine è un piatto realizzato sia con la carne che con il pesce, ma è più popolare e rinomato quello con la carne in umido. Deve il nome al piatto in cui viene cotto, fatto di terracotta spesso decorata e composto da due parti: l’inferiore, un piatto piano con bordi bassi, e il superiore a forma di cono che funge da coperchio e viene poggiato sopra durante la cottura. Quest’ultima parte del piatto è ideata per favorire il ritorno della condensa verso il basso e quindi per aiutare la cottura della carne.
Fonte: siviaggia.it
Il tè alla menta è un tè prodotto grazie all’infuso di acqua bollente su foglie di tè verde e menta, accompagnato da molto zucchero. Questo tè è tradizionale dei paesi del Maghreb, in particolar modo il Marocco.
Fonte: la.repubblica.it

👉 Hai altre informazioni e consigli utili per viaggiare in Marocco? Scrivici all’indirizzo altreafriche@gmail.com o commenta l’articolo qui sotto. Saremo felici di arricchire la scheda paese con il tuo contributo. 

👉 Segui AltreAfriche sui social!

Altre Afriche

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close